Home

Social Web Advertising

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il nuovo approccio 2.0 alla comunicazione d’impresa, sta cambiando radicalmente il rapporto tra le aziende e i consumatori. Nelle attività di comunicazione pubblicitaria la continua caccia di spazi da conquistare e presidiare tende a lasciare il posto a strategie più dinamiche, che seguono e affiancano il consumatore moderno senza stordirlo con una gara di spot e volume sempre più alto.

Oggi il fenomeno del digitale richiede che le aziende si trasformino in Media Publisher orientate alla costruzione di messaggi cross mediali rivolti a un pubblico sempre più dinamico, esigente e pratico sull’uso dei social media.

Con la social web advertising privilegia nuove strategie che riducono la distanza tra i prodotti ed i consumatori e che siano capaci di raggiungere le persone nelle molteplicità dei luoghi virtuali e e delle situazioni nelle quali possono fruire della pubblicità.

La social web advertising (LUPI 2007) individua 5 diversi approcci comunicativi che la società 2.0 deve sviluppare per essere competitiva e innovativa allo stesso tempo:

  1. Multi-device: Creare e sviluppare messaggi che siano facilmente adattabili a qualsiasi strumento elettronico, dai PC agli iPod e Smartphone;
  2. Multi-channel: Creare Blog, community, eventi online (webmeeting);
  3. Multi-Format: Ripensare ai contenuti comunicati sul mercato, dando adito a prodotti editoriali di taglio diverso rispetto alla pubblicità e ai comunicati stampa. Sviluppare contenuti che siano facilmente condivisibili tra gli utenti della rete. Video, presentazioni, in formato AVI, PM3/4 non superiori a 3GB per garantire la compatibilità con device mobile;
  4. Multi-content: Affiancare alla comunicazione tradizionale e ai comunicati stampa anche le iniziative veicolate sui social network: la pubblicazione di contenuti video, la creazione di blogs e la partecipazione hai social group;
  5. Multi-goal: La comunicazione non può essere più quella di costruire brand awareness e imprimere nella mente dei consumatori l’immagine di un prodotto. La comunicazione 2.0 deve essere orientata ad ascoltare i consumatori, le campagne devono essere pensate per mettere il marchio dell’azienda a disposizione degli utenti, utilizzando i social media per instaurare una collaborazione attiva capace di diffondere un passaparola positivo.

La comunicazione d’impresa, tra cui la pubblicità, deve essere ripensata in senso 2.0 per renderla compatibile con i nuovi flussi partecipativi veicolati dai social media.

Di fronte ai cambiamenti introdotti dai social media le regole di pianificazione e di gestione della comunicazione pubblicitaria tradizionale devono evolversi secondo l’approccio dettato dalla natura dei nuovi media digitali.

Le parole chiave della social web advertising sono:

  • Impatto del messaggio: Esperienza e partecipazione
  • Brand awareness: Partecipazione multisensoriale e disponibilità
  • Spot pubblicitario: Progetto di comunicazione cross media
  • Media plan: Pianificazione integrata

L’impresa 2.0 deve usare i social network e in particolare gli strumenti offerti dal web 2.0 per costruire deii percorsi di fruizione dei contenuti personalizzati, perche oggi la comunicazione pubblicitaria può essere efficace solo se è pienamente in sintonia con il contesto nel quale essa viene riprodotta dagli individui che contribuiscono alla costruzione dei flussi di comunicazione partecipativa.

claim token TXCMY8CH2CRD

Gabriele Taviani
Italia: www.slyweb.it
Brasile: www.seobra.com.br

Reblog this post [with Zemanta]
  • Visite: 2350

You have no rights to post comments