3.6. Canali Media Online

Nel marketing tradizionale, per raggiungere il mercato con annunci pubblicitari ci si deve rivolgere a centrali media o direttamente con publisher come Giornali e Riviste, Televisione e Radio, e altri. Nel mondo digitale esistono uno svariato numero di media online i quali consentono agli annunci pubblicitari di essere visti dagli utenti online.

Anche nel digitale si possono classificare i canali media per categoria in base al mezzo che gli utenti consultano o usano online: Motori di Ricerca (Google, Yahoo, ecc.), Social Network (Facebook, Twitter, LinkedIn, ecc.), Mobile App (Smatoo, MoPub, ecc.). Poi esistono piattaforme trasversali che mettono in concorrenza i vari canali media con sistemi di asta intelligente denominate DSP. Ieri con il web marketing vi era un canale predominante, i motori di ricerca, tutti gli altri accessori.

Oggi con il Digital Marketing il search diventa un canale e si colloca allo stesso livello degli altri canali. Con il web marketing si agiva solo sull’utenza che cercava una informazione o un prodotto da acquistare online. Oggi dobbiamo agire su tutti i potenziali interessati e possibili acquirenti di un prodotto online generando l’interesse.

Per questo è fondamentale mostrare gli annunci su più canali possibili al fine di raggiungere più potenziali clienti/utenti possibili.

 

 

Figura 3600.01 - Universo tecnologie per il Digital Marketing.

 

Senza una lente di ingrandimento risulterà quasi impossibile comprendere l’immagine sopra. Rappresenta lo schema organizzato di tutte le piattaforme online per il Digital Marketing. Schema che ogni anno si espande ulteriormente.

Ora senza spaventarsi, per lanciare campagne di Prospecting e Retargeting i canali media sono quelli mostrati nella colonna rossa Advertising & Promotion. Inoltre va precisato che oltre il 80% dell’utenza online e mobile è raggiungibile per mezzo delle principali piattaforme di Google e Facebook.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Rappresenta il canale di advertising pioniere del Web Marketing e consiste nel pubblicare un annuncio testuale basato su keyword nei motori di ricerca come Google. Nonostante sia un canale ormai antico nell’era del digital marketing 3.0 rappresenta ancora una valida e principale fonte di traffico di qualità.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Oggi rappresentano i canali principali insieme al search e di maggiore investimento. Si dice che insieme il social e search coprono oltre il 80% dell’offerta di pubblicità online. La social advertising nasce di conseguenza al successo dei social network come Facebook, Twitter, Linkedin ed altri.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

I canali display rappresentano le tradizionali centrali media nate per la vendita di spazi pubblicitari fisici prima dell’era di internet. Presso di esse si può acquistare traffico pre-contrattato sottoscrivendo una IO (Insertion Order) il quale definisce il volume di impression contrattate al valore fissato nel periodo temporale.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Crescono vertiginosamente negli ultimi anni gli investimenti nel Mobile Advertising, nuova frontiera del Marketing online. Gli investimenti in questo specifico segmento dal 2013 crescono oltre il 430% prevedendo un valore di spesa per il 2019 pari a $196 miliardi.

Servizi a pagamento amministrati da:
Brokerad Ltd
71-75, Shelton Street, Covent Garden
London WC2H 9JQ, United Kingdom
VAT: GB239193193

Social Network